Bandi

L’Ordine degli Architetti di Torino mette a disposizione diversi servizi in tema di bandi e concorsi, grazie al contributo del Focus Group Lavori pubblici e Procedure edilizie.

Osservatorio gare

Il servizio, a cura dal focus group Lavori pubblici e procedure edilizie, monitora e valuta i bandi di gara pubblicati in Italia, verificando che i criteri indispensabili alla garanzia della qualità e della trasparenza vengano rispettati.
Nel caso le procedure riscontrino anomalie, l’Ordine presenta le proprie osservazioni agli enti competenti con l’obiettivo di ottenere la rettifica dei bandi pubblicati.
In questa sezione viene ricostruito l’iter completo dei casi riscontrati: le segnalazioni trasmesse dall’Ordine, le risposte e le eventuali rettifiche pubblicate dagli enti banditori.
Di seguito le schede delle gare analizzate.

Osservatorio concorsi

Il servizio, nato da un’iniziativa del focus group Lavori pubblici e procedure edilizie, monitora i concorsi di architettura a livello nazionale attraverso un’analisi dei punti di forza e di debolezza di ogni singolo caso. In particolare, a partire dai dati pubblicati da Europa Concorsi e dagli enti banditori, il focus group propone una descrizione e una sintetica analisi delle principali caratteristiche dei bandi.
Vengono proposte schede con punteggi relativi alle principali componenti dei bandii: i contenuti, l’oggetto del concorso, l’impegno richiesto, le modalità di selezione, gli esiti e i premi.
L’obiettivo è aiutare gli iscritti a valutare la qualità dei concorsi proposti, ma anche confrontare i dati italiani e quelli degli altri Paesi europei per verificare lo “stato di salute” della procedura concorsuale in Italia che, da sempre un po’ critica, inizia a mostrare segnali di miglioramento.
Il servizio è a cura di Ida Bonfiglio, Enrico Bertoletti, Mario Carducci, Michele Gherra, Michela Nota, Roberto Secci e Laura Schranz.
Di seguito le schede dei concorsi analizzati e i report periodici sulla situazione dei concorsi in Italia:

Storico concorsi

Decalogo concorsi

Nato come iniziativa del focus group OAT Concorsi, oggi Lavori pubblici e procedure edilizie, il Decalogo Nazionale per la Diffusione Coordinata dei Concorsi di Architettura è stato sottoscritto nel 2000 dagli Ordini degli Architetti italiani.
Con l’obiettivo di promuovere il ricorso alla procedura concorsuale, il decalogo individua in dieci punti i principi base che un concorso di architettura deve osservare, soprattutto per quanto riguarda le opere pubbliche.
Il documento vuole essere un utile strumento di supporto per tutte le categorie di enti banditori; per l’Ordine degli Architetti di Torino rappresenta inoltre un importante riferimento per la formulazione dei pareri richiesti su concorsi mentre per la Fondazione assume il ruolo di guida durante la programmazione dei concorsi.

Approfondimenti:

Attività di programmazione della Fondazione

La Fondazione per l’architettura / Torino offre sostegno all’Ordine degli Architetti di Torino nella promozione dei concorsi di idee e di progettazione, grazie al contributo di un gruppo di programmatori che operano come mediatori tra la committenza e i progettisti.
La Fondazione affianca gli enti pubblici e privati nella programmazione e gestione dei concorsi. I servizi offerti vanno dalla semplice stesura del bando, all’ideazione e al coordinamento di tutte le fasi del concorso, sino alla definizione delle attività di comunicazione e di ufficio stampa, la gestione del sito internet e l’organizzazione di mostre e convegni.
Vai alla sezione dedicata sul sito della Fondazione.

Ricerca un termine

oppure

Ricerca per argomento