POLITO Studio

POLITO Studio nasce dall’accordo quadro siglato il 21 settembre 2020 tra il Politecnico di Torino e l’Ordine degli Architetti di Torino per incentivare le opportunità di lavoro all’estero per gli iscritti all’Ordine. Al centro, la formazione e l’accompagnamento dei professionisti ai mercati internazionali nelle aree dove l’Ateneo ha una presenza consolidata: in particolare Cina, ma anche America Latina e Africa. Scarica il testo dell’accordo.

Attraverso open call riservate agli iscritti all’Ordine viene selezionata, a cadenza biennale, una rosa di professionisti per la partecipazione a un programma di workshop di formazione e accompagnamento al mercato che forniranno gli strumenti per lo svolgimento di attività professionale in Cina, America Latina e Africa.
Il programma si basa su casi progettuali concreti (concorsi di architettura, contest) e si configura come un incubatore in grado dare avvio a successive attività di progettazione congiunta tra Dipartimenti dell’Ateneo e professionisti. I partecipanti vengono selezionati in base a profili ed esperienze professionali, in modo da costituire team multi-competenze che vi lavorano con un impegno biennale

Torino - America Latina

Il 5 maggio 2022 è stata definita la graduatoria dei professionisti selezionati dalla call di POLITO Studio che avranno accesso al percorso di alta formazione biennale dedicato a concorsi e occasioni progettuali di architettura nel mercato dell’America Latina.

Ecco la graduatoria:

  • Marta Grignani
  • Bruno Maiolo
  • Sarah Becchio
  • Lorena Alessio
  • Paolo Giuseppe F. Nomis Di Pollone Di Valfenera
  • Matteo Novarino
  • Salvatore Risafi
  • Maria Lucilla Flamini
  • Eugenio Bosco
  • Barbara Gasparini Di Gaetano
  • Massimiliano Facciolo
  • Mara Mercurio
  • Andrea Paolo Milano
  • Marco Mancini

Leggi la news dedicata

Torino-Cina

Selezione e formazione

Il 2 febbraio 2021 si è svolto un incontro webinar dal titolo LAVORARE CON LA CINA. OPPORTUNITÀ E SCAMBI NELLA PRATICA ARCHITETTONICA. POLITO Studio si è rivolto a tutti i professionisti dell’Ordine e al corpo docente del Politecnico interessato attraverso un inquadramento generale sul mercato cinese e sulle opportunità di lavoro per i progettisti. Economisti, architetti ed esperti del mondo cinese hanno introdotto scenari economici e prospettive lavorative in Cina, affiancati dal racconto di casi studio, attraverso l’analisi e il confronto di esperienze concrete di lavoro progettuale.
A febbraio 2021 viene pubblicata la call per selezionare 12 soggetti professionali, singoli o associati, ossia i 12 protagonisti del percorso biennale di formazione e accompagnamento al mercato cinese. La call prevede che gruppi di lavoro – formati da professionisti, ricercatori e partner cinesi – partecipino a workshop di alta formazione applicata, allo scopo di trasferire loro capacità e reti di relazioni utili a candidarsi a progetti reali e concorsi di architettura in Cina. L’obiettivo è promuovere le competenze dei professionisti e creare nuove opportunità.
Il bando è promosso in collaborazione con TOChina Center dell’Università di Torino e con Fondazione Italia-Cina.
La call si è chiusa l’8 marzo e ha raccolto 22 candidature. Scarica la graduatoria.

Turin Design Hub

Turin Design Hub è il nome del gruppo composto dai 12 studi selezionati attraverso il bando di POLITO Studio, composto da:

  1. Bottero Alberto
  2. De Ferrari Agostino – Studio De Ferrari Architetti
  3. Lessan Alberto – Blaarchitettura
  4. Minutolo Silvia – Archisbang
  5. Cavaglion Giovanni
  6. Moretti Gian Piero
  7. Vaj Francesco – Studio Vaj
  8. Testa Jacopo – Studio Pat
  9. Corbellaro Filippo – Corbellaro Sa
  10. Margaria Eudes
  11. Pennazio Edoardo
  12. Maiolo Bruno

TDH – TURIN Design Hub si è classificati in quarta posizione all’interno del concorso internazionale di architettura per il Meiguan Innovative Corridor, in Cina, su un totale di 21 candidature; al centro del concorso, uno dei cuori della Greater Bay Area, area strategica dal punto di vista economico e politico con al centro città come Guangzhou, Hong Kong e Shenzhen, negli ultimi anni interessata da grandi trasformazioni urbane.

Tirocini

Durante lo svolgimento dell’azione di accompagnamento al mercato, i 12 studi professionali selezionati hanno la possibilità di attivare dei tirocini per studenti. Rivolti agli studenti cinesi iscritti alle lauree magistrali Architettura per il Progetto Sostenibile e Architettura per il Restauro (con l’aggiunta degli studenti iscritti alla laurea magistrale Architettura Costruzione Città a partire dall’anno accademico 2021-22), i tirocini curricolari POLITO Studio sono pensati sia per offrire agli studi professionali coinvolti un supporto operativo da parte di studenti vicini alla laurea che conoscono il contesto e la lingua cinese, sia per dare l’opportunità agli studenti di essere coinvolti in progetti architettonici o urbani in un contesto professionale di respiro internazionale.

Bacheca bandi

Attraverso questa bacheca virtuale, in continuo aggiornamento, gli architetti iscritti all’Ordine possono monitorare informazioni su bandi di gara e concorsi di progettazione in Cina, America Latina e Africa, selezionati in collaborazione con il Politecnico di Torino. Attraverso la newsletter settimanale dell’Ordine OANotizie viene data comunicazione delle attività di POLITO Studio e dell’uscita di bandi e concorsi.

  • Shaoxing Jianhu Planning and Design Competition
    Deadline: 15 Aprile
    Tipo di concorso: Conceptual Planning e Urban Design
    Area di Progetto: 35.400 mq
    Luogo: Shaoxing, Zhejiang Province
    Il sito di progetto è collocato lungo le rive del Lago Jian, su cui si è sviluppata la civiltà Yue locale. L’area è stata testimone della vitalità e dello sviluppo della città per migliaia di anni ed è caratterizzata da un ambiente unico che unisce montagna, lago, città e terreni agricoli. Nel concorso è richiesto ai progettisti di elaborare una proposta di pianificazione generale dell’area tenendo in considerazione le sue peculiarità che includono una rete idrica millenaria, le origini storiche, un intensivo sviluppo urbano e l’iterazione tra la componente industriale e il turismo. Le proposte presentate dovranno quindi focalizzarsi sul proporre nuove linee guida per il futuro sviluppo spaziale, un’implementazione degli spazi aperti pubblici e l’individuazione di un sistema di trasporto diversificato, ponendo particolare attenzione alla componente ecologica.
    Premi:
    Primo Classificato: 3,000,000 RMB
    Secondo Classificato: 2,000,000 RMB
    Terzo Classificato: 1,500,000 RMB
    Quarto, quinto e sesto Classificato: 1,000,000 RMB

Bandi chiusi

Osservatorio best practices

L’osservatorio per il monitoraggio di best practices nell’ambito delle sinergie fra ordini professionali e istituzioni accademiche nasce per accompagnare e istruire le attività di POLITO Studio, a partire da casi innovativi riconosciuti a livello internazionale.
L’osservatorio si occupa della costruzione di schemi che evidenziano ricorrenze e differenze su base geografica, metodologica, normativa. I risultati del lavoro dell’Osservatorio vengono pubblicati periodicamente sul sito dell’Ordine e attraverso rubriche su riviste di architettura.

Chi siamo

Gruppo di lavoro:

  • Prof. Arch. Michele Bonino, Vice Rettore per le relazioni con la Cina, Politecnico di Torino (responsabile per Politecnico di Torino)
  • Arch. Peter Jaeger, Consigliere Ordine Architetti Torino (responsabile per Ordine Architetti Torino)
  • Arch. Antonio Cinotto, Consigliere Fondazione per l’architettura / Torino
  • Arch. Valeria Federighi, Politecnico di Torino
  • Prof. Arch. Paolo Mellano, Direttore del Dipartimento di Architettura e Design, Politecnico di Torino

Advisors:

  • Prof. Roberto Zanino, Vice Rettore Relazioni Europee, Politecnico di Torino (Reti universitarie internazionali)
  • Prof.ssa Francesca De Filippi, Politecnico di Torino (Africa)

Tavolo tecnico di supporto: 

  • China Room | WWW.CHINAROOM.POLITO.ITEdoardo Bruno, Camilla Forina, Xian Lu, Lidia Preti
  • Focus group OAT Rete Nazionale e Internazionale

Coordinamento: 

  • Laura Rizzi, Direttore Ordine Architetti Torino

Le dichiarazioni dei promotori

Guido SaraccoRettore del Politecnico di Torino: “Crediamo fortemente nella necessità che i professionisti da noi formati debbano essere supportati e agevolati nell’interagire con realtà internazionali in forte sviluppo, soprattutto perché possono vantare una preparazione ed una creatività che da sempre rende unico e insostituibile il Made in Italy, che tutto il mondo ci invidia e ci richiede. Mettendo a disposizione le forti relazioni del nostro Ateneo con le migliori università di tutto il mondo i nostri studenti avranno a disposizione molte più occasioni di lavoro in tutto il mondo”.

Massimo Giuntolipresidente dell’Ordine degli Architetti di Torino: “Il mercato globale chiede innovazione e nuove interazioni tra le università e le professioni: con questo Accordo diamo una risposta adeguata e ci impegniamo sia a favorire l’accesso alla professione dei giovani, sia a promuovere le capacità progettuali degli architetti italiani all’estero”.

Michele Bonino, Vice Rettore per le Relazioni con la Cina, Politecnico di Torino: “Ogni mercato ha le sue caratteristiche particolari: ad esempio, in Cina i principali progetti di architettura e urbanistica sono appannaggio delle Università, e dei loro grandi istituti di progettazione spesso alla ricerca di consulenti internazionali. Attraverso l’esperienza sul campo dei nostri ricercatori, POLITO Studio vuole far conoscere ai professionisti tali specificità, e costruire insieme sinergie per essere competitivi in questi mercati”.

Cristina Coscia, vice presidente dell’Ordine degli Architetti di Torino: “POLITO Studio per i professionisti è un “contenitore” di azioni per generare opportunità professionali, che avrà anche strategicamente una collocazione fisica nella nuova sede dell’Ordine degli Architetti di Torino e della sua Fondazione: una sorta di Hub sull’internazionalizzazione che rappresenta un tassello importante del progetto dell’Ordine di “Casa dell’Architettura”, evocativo, anche in questo caso, di molte esperienze di ordini nazionali ed esteri e simbolicamente luogo di riferimento per la comunità degli Architetti”.

Ricerca un termine

oppure

Ricerca per argomento