Procedure edilizie

Il nuovo focus group si prefigge l’approfondimento di quanto afferisce alle procedure edilizie e alla normativa collegata, proseguendo il lavoro iniziato dal focus Lavori pubblici e procedure edilizie 2013-17. Le attività principali riguardano il Regolamento Edilizio Tipo, il Mude, la formazione e lo sportello di consulenza, con l’obiettivo di mettere a diposizione degli iscritti i risultati ottenuti per diffondere la conoscenza sul tema. Il focus si impegna inoltre a proporre attività e progetti volti a migliorare la relazione con la PA, a semplificare e, in generale, a favorire la crescita professionale e culturale degli architetti.

Coordinatore: Claudio Eba
Vicecoordinatore: Alessandro Melis
Consigliere referente: Laura Porporato

  • Loredana Allegranza
  • Michele Ariuolo
  • Paolo Costantino Boni
  • Maurizio Capello
  • Federica Capriolo
  • Susanna Ceruti
  • Alessandro Cirigliano
  • Fabio Cirrincione
  • Michele Cisternino
  • Emiliano Giovanni Coccolo
  • Elena Colciago
  • Daniele Corona
  • Elena Cutugno
  • Valentina Delfino
  • Elena Delle Grottaglie
  • Lucia Di Stefano
  • Alessandra Esposito
  • Franco Francone
  • Luciana Gè
  • Anna Giovannini
  • Andrea Giraudi
  • Maurizio Macrì
  • Roberta Marsero
  • Gaetano Mauro
  • Ornela Mici
  • Claudia Pera
  • Tiziana Perino Duca
  • Elena Rava
  • Cristina Rovano
  • Alessandra Silvestri
  • Elena Simonatti
  • Alessandro Toschino
  • Giordana Trovato
  • Alessandra Vacca
  • Claudio Varengo

Servizio di consulenza e FAQ

Lo sportello in tema di procedure edilizie vuole supportare gli iscritti all’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Torino nella definizione delle procedure da adottare per la presentazione delle istanze, monitorando e rilevando quelle che più frequentemente si presentano come difficoltà tecniche, burocratiche ed interpretative, anche alla luce del rinnovamento delle procedure e della conseguente modulistica.

Vai al servizio consulenza

Leggi le FAQ

Lato C

Lato C è un prontuario di architettura che vuole salvare dal degrado il lato interno degli edifici. Si tratta di un documento che specifica, attraverso alcune schede approvate dall’assemblea condominiale, le indicazioni da osservare in ogni intervento di interesse del condominio. Adottare queste linee guida ha numerosi vantaggi: snellimento delle procedure, diminuzione dei contenziosi condominiali, aumento del valore commerciale dell’immobile, aumento della qualità estetica e architettonica dell’opera, aumento della qualità di fruizione.
Il prontuario si compone di tre sezioni: un sintetico inquadramento dell’edificio, la sezione restauro e la sezione innovazione.

Vai alla pubblicazione

Ultime notizie

Ricerca un termine

oppure

Ricerca per argomento