Internazionalizzazione

Coordinato dal focus group OAT Rete nazionale e internazionale, il servizio si propone agli iscritti all’Ordine desiderosi di esercitare la professione all’estero come bussola per muoversi tra le opportunità che si celano oltre i confini nazionali.
Il monitoraggio dei mercati esteri, le sinergie di categoria instaurate a livello nazionale e non e gli eventi da tenere sott’occhio sono i temi al centro di questa sezione.

Contratto tipo in inglese

Per favorire l’avvio di collaborazioni con l’estero, l’Ordine mette a disposizione degli iscritti il contratto tipo e il modello di preventivo professionale anche in lingua inglese.
Accedendo all’area riservata è possibile scaricare entrambi i documenti.

I corsi a distanza

I corsi FAD fruibili in qualsiasi momento dal proprio PC dedicati al tema dell’internazionalizzazione:

MIPIM

12-15 marzo 2019
Palais des Festivals, Cannes

Quest’anno anche l’Ordine agli Architetti di Torino ha partecipato al MIPIM, la fiera di riferimento per il mercato edile europeo che dal 1990 raccoglie sotto lo stesso tetto gli operatori più influenti dell’industria immobiliare internazionale. Un’iniziativa che con i suoi 26.000 partecipanti, 3.100 aziende espositrici e 5.400 investitori provenienti da 100 Paesi si presenta come importante opportunità per confrontarsi direttamente con i principali attori del settore.

L’Ordine, ospitato all’interno del Padiglione Italia presso lo stand della Regione Piemonte, ha colto l’occasione per presentare ufficialmente TAM – TURIN ARCHITECT MAGAZINE, una vetrina internazionale del lavoro degli architetti torinesi.

TAM – Turin Architects Magazine

TAM – Turin Architects Magazine è il nuovo magazine digitale dedicato alla valorizzazione del lavoro degli iscritti all’Ordine di Torino ed è consultabile all’indirizzo web WWW.TURIN-ARCHITECTS.COM.

L’Ordine degli Architetti di Torino all’interno del percorso di internazionalizzazione intrapreso ha deciso di dotarsi di nuovo strumento di comunicazione, TAM / Turin Architects Magazine, un magazine digitale in lingua inglese. Gli obiettivi di questa nuova iniziativa sono: valorizzare le capacità degli architetti torinesi, creare occasioni di internazionalizzazione e dare visibilità all’estero al lavoro degli architetti. Come? Attraverso la pubblicazione e la promozione del lavoro degli architetti torinesi.

Per partecipare è necessario compilare il form disponibile all’indirizzo PROJECTS.TURIN-ARCHITECTS.COM

Una consulenza per la progettazione europea

Gli iscritti all’Ordine che desiderano definire idee e progetti cogliendo le opportunità di finanziamento offerte a livello locale o europeo possono richiedere una consulenza gratuita. Il servizio è offerto dall’Ordine in collaborazione con Soges spa, società esperta in servizi di consulenza per la gestione di programmi comunitari e progetti europei e per la realizzazione di studi di valutazione individuata attraverso una selezione pubblica. Le proposte progettuali possono essere inerenti a settori come la formazione, gli interventi strutturali, le attività culturali e gli scambi europei. Oltre alle sessioni individuali di analisi delle idee progettuali, il servizio prevede anche l’organizzazione di incontri formativi dedicati alle opportunità offerte dalla programmazione comunitaria, nazionale o regionale e la comunicazione di aggiornamenti attraverso la newsletter dell’Ordine OANotizie per la segnalazione di bandi.

La guida del CNA

Lavorare in contesti culturali diversi non è sempre facile, per questo il Consiglio Nazionale degli Architetti ha pubblicato la guida Lavorare all’estero a cura del suo Dipartimento Esteri.
Il documento è rivolto agli architetti italiani che intendono lavorare all’estero e sarà costantemente aggiornata e arricchita nel tempo, anche con l’aiuto degli iscritti agli ordini provinciali, in particolare di quelli che lavorano o hanno lavorato all’estero e che vorranno condividere le proprie esperienze.

Challenge 4 Internationalization

In vista dell’Expo 2020 di Dubai, l’Ordine promuove con la Fondazione Inarcassa un progetto di internazionalizzazione per offrire a professionisti, architetti e ingegneri una guida alle opportunità professionali che offre questa importante finestra mondiale.
Si tratta di un percorso formativo in programma il 29 e il 30 giugno all’Ordine degli Architetti di Torino aperto ai professionisti iscritti ad Inarcassa. Per partecipare dovranno coinvolgere nel percorso anche un’azienda con cui sviluppare un progetto di internazionalizzazione. I progetti saranno valutati dai relatori e la proposta migliore godrà di una consulenza gratuita della Kelmer Group (valore commerciale: € 3.000).

Per rispondere alle richieste pervenute da alcuni professionisti, la Fondazione Inarcassa in via del tutto eccezionale ha deciso di permettere partecipazioni individuali. La quota da versare, in questo caso, è stata fissata a 300 euro + iva.

Le iscrizioni sono ancora aperte.

Il Consorzio della Fondazione Inarcassa

La costituzione di una struttura consortile è il progetto cui sta lavorando la Fondazione Inarcassa per mettere a disposizione dei progettisti servizi di consulenza da parte di esperti del settore. L’obiettivo è monitorare i vantaggi offerti dai mercati esteri e rispondere alle difficoltà che architetti e ingegneri possono incontrare nel momento in cui decidono di intraprendere questo percorso. Un esempio tra tutti: le dimensioni dello studio, poiché solo il 18% delle realtà professionali conta più di 4 persone, una condizione che rende difficoltosa la competizione a livello internazionale. Entro il 20 maggio 2018 è possibile comunicare il proprio interesse allo sviluppo del progetto alla Fondazione Inarcassa.

The Architects’ Council of Europe – ACE

Chi desidera progettare oltre confine non può fare a meno di consultare con regolarità il sito del Consiglio degli Architetti d’Europa CAE (Architects’ Council of Europe – ACE), l’organizzazione con sede a Bruxelles che rappresenta la professione nel continente. Composta dagli organi rappresentativi nazionali regolamentari e professionali dei Paesi UE, della Svizzera e della Norvegia, il CAE conta circa 480.000 architetti e costituisce un’importante finestra sull’Europa che monitora costantemente l’accesso alla professione (formazione, qualifiche e tirocinio), le pratiche della professione (servizi del mercato interno, accordi bilaterali, sicurezza, appalti e concorsi) e il rapporto architettura / qualità della vita (architettura sostenibile, residenza sociale, temi urbani e ricerca).

Destinazione Emirati Arabi Uniti

È il titolo della newsletter pubblicata dal Dipartimento di Internazionalizzazione della Fondazione Inarcassa, uno strumento operativo per agevolare i professionisti e le aziende che vogliono sviluppare la propria attività negli Emirati. Ogni mese la newsletter approfondisce progetti ancora su carta o già realizzati, iniziative in programma ed esperienze di professionisti, spaziando dai temi più tecnici a quelli più creativi.

Le fiere internazionali

Gli appuntamenti organizzati in Medio Oriente di riferimento per il settore delle costruzioni e del design, oltre i confini nazionali:

Il portfolio degli architetti

Nato su iniziativa del focus group OAT Rete nazionale e internazionale, il database consente di consultare il portfolio degli architetti iscritti all’Albo di Torino.
Per i professionisti torinesi si tratta di una preziosa occasione per mettere in risalto le proprie competenze ed esperienze, aprendosi a nuove opportunità professionali.
Per i committenti (pubblici o privati) si propone invece come pratico strumento per individuare il progettista idoneo alle proprie esigenze, scegliendo tra diversi parametri di ricerca come il campo di specializzazione, il ruolo professionale o le competenze linguistiche richieste.

Ultime notizie

Ricerca un termine

oppure

Ricerca per argomento