Triennio al termine

Il 31 dicembre 2019 si concluderà il secondo triennio di applicazione dell’obbligo formativo.
Entro questa data, secondo quanto indicato dalle linee guida attuative e di coordinamento per l’aggiornamento professionale degli architetti, ogni iscritto all’Ordine deve dimostrare di aver acquisto per il triennio 2017/2019 almeno 48 crediti formativi generici e 12 crediti in materia di deontologia e discipline ordinistiche, fatto salvo il diritto a eventuali esoneri totali o parziali.
Chi non ha raggiunto il numero minimo di CFP per il triennio precedente (2014/2016), per i quali sono in corso i procedimenti disciplinari per gli inadempienti, dovrà inoltre dimostrare di aver recuperato crediti mancanti.

Verifica la tua situazione

Puoi verificare il tuo status formativo consultando la scheda personale su iM@teria; qui è possibile caricare le richieste di esonero (per gli aventi diritto) e procedere con il riconoscimento di crediti formativi autocertificabili per il triennio in corso (vedi le prescrizioni delle linee guida).

Recupera i crediti mancanti

Nel caso non avessi ancora completato il percorso formativo per l’acquisizione dei crediti necessari, sul sito dell’Ordine e della Fondazione potrai trovare numerose opportunità formative che affrontano i temi più eterogenei, fruibili in aula e on-line, a pagamento e gratuiti; vai al catalogo.
Anche sul portale iM@teria del Consiglio Nazionale Architetti è possibile scegliere tra una ricca offerta formativa, disponibile alla sezione “Corsi disponibili”.

Stando alle linee guida, il Consiglio di Disciplina deve verificare le violazioni della prescrizione dell’obbligo formativo e avviare gli eventuali procedimenti disciplinari sulla base dello status formativo risultante alla scadenza del triennio formativo, indipendentemente dai recuperi risalenti ad epoca successiva.

Condividi

Ricerca un termine

oppure

Ricerca per argomento