Open studio

Trasformare per una sera i luoghi di lavoro degli architetti torinesi – studi di proprietà o condivisi, spazi di coworking o abitazioni adibite a ufficio – in spazi per l’incontro informale in cui conoscersi, confrontarsi e fare comunità è l’obiettivo di Open studio, proposto per la prima volta dall’Ordine degli Architetti di Torino durante Architettura in Città LAB nel maggio del 2016.
L’iniziativa non è rivolta solo agli addetti ai lavori ma anche e soprattutto ai cittadini, offrendo loro la possibilità di conoscere chi lavora e di scoprire cosa si fa tra le mura di uno studio di progettazione, senza che sia necessario avere bisogno di qualche brillante idea per ristrutturare casa o per progettarne una nuova.
Nel 2017 Open studio è stato riproposto anche a livello nazionale grazie alla collaborazione del Consiglio Nazionale degli Architetti.

© Edoardo Piva
© Edoardo Piva
© Edoardo Piva
© Edoardo Piva
© Edoardo Piva
© Edoardo Piva
© Edoardo Piva
© Edoardo Piva
© Edoardo Piva
© Edoardo Piva
© Edoardo Piva
© Jana Sebestova
© Jana Sebestova
© Jana Sebestova
© Jana Sebestova
© Jana Sebestova
© Jana Sebestova
© Jana Sebestova

Edizione 2017

Venerdì 26 maggio 2017, ore 18.00-22.00
13 studi, 2 case-studio e 3 spazi di coworking, Torino

Vai alla pagina dedicata

Edizioni passate

Rassegna stampa

La movida negli studi di architettura
La Stampa, 27 maggio 2017

In 21 studi aperti la Notte Bianca dell’Architettura
La Repubblica, 26 maggio 2017

Open studio
Torino Magazine, ottobre 2016

Dove creano gli architetti
La Stampa, 6 luglio 2016

Ricerca un termine

oppure

Ricerca per argomento