Focus group

Per il mandato 2013-2017 sono attivi 15 focus group, riferimento disciplinare e braccio operativo del Consiglio dell’Ordine degli Architetti di Torino. Ciascun focus group si concentra su uno specifico ambito di lavoro ed è composto da un massimo di 37 iscritti; al suo interno è strutturato con un coordinatore, un vice coordinatore e un segretario. Inoltre sono stati individuati uno o più consiglieri referenti che consentono un contatto diretto tra le attività dei focus group e quelle consigliari. Le iscrizioni ai focus group sono state raccolte attraverso l’area riservata; i partecipanti sono stati selezionati sulla base del curriculum e dell’ordine cronologico di arrivo delle richieste.

Coordinamento generale focus group: Massimo Giuntoli.

Elenco completo dei focus group

Ogni architetto può essere iscritto ad un massimo di due focus group e deve garantire la presenza durante gli incontri organizzati dal proprio gruppo di lavoro, solitamente a cadenza mensile e della durata di due ore. La partecipazione completa ad ogni incontro consente il riconoscimento di un credito formativo, ma non potranno essere accumulati più di 5 crediti annui e 15 nel triennio. Si ricorda infatti che la partecipazione a gruppi di lavoro promossi dagli Ordini è considerata, secondo le linee guida, tra le “Altre attività” in cui rientrano anche docenze, visite a mostre o fiere di interesse per la professione, pubblicazioni o viaggi studio.

Le iniziative

A partire dal 2014 abbiamo consolidato la presenza dell’Ordine a Restructura, affiancando all’organizzazione di incontri formativi, la gestione di uno spazio di 200 metri quadri, suddiviso tra un’area lounge, punto di riferimento più informale, e uno spazio incontri. Qui ha luogo il Question Time: un calendario di appuntamenti a cura dei focus group dell’Ordine e in collaborazione con la Fondazione per approfondire le questioni più rilevanti della professione spaziando dalla tutela del patrimonio architettonico alla rigenerazione dei centri urbani e degli spazi dismessi dall’industria.

Curato dal focus group Sicurezza nei cantieri e nei luoghi di lavoro, in collaborazione con la Fondazione, si ripropone di studiare e approfondire la complessa normativa nazionale in materia di sicurezza dei cantieri e dei luoghi di lavoro, per metterla a confronto con quella di altri Paesi europei, stimolare la riflessione sui temi che coinvolgono i professionisti e discutere le non poche criticità della materia. È un appuntamento di carattere formativo e pertanto sono riconosciuti crediti per l’aggiornamento professionale ai partecipanti, ma anche un’occasione di confronto tra i diversi soggetti che operano in questo campo: il datore di lavoro, il sindacato, il sanzionatore, l’ispettore, oltre ovviamente al professionista.

Un ciclo di conferenze proposto dal focus La professione per i giovani e le pari opportunità che promuove un confronto tra architetti ed esperti di altre discipline. Gli incontri seguono un format preciso: solo 2 relatori che hanno a disposizione 20 minuti a testa per presentare un progetto o esprimere una tesi. Sono stati l’occasione per indagare la relazione tra cibo e territorio e tra natura e progetto, per descrivere gli strumenti di comunicazione dell’architettura e per discutere di spazio urbano e di social design.

Ricerca un termine

oppure

Ricerca per argomento